Guida del tirocinio

2.14. Persone in formazione provenienti dell’estero

Informazioni relative ai permessi di soggiorno e di lavoro si ottengono presso le autorità cantonali competenti per la migrazione o preposte al mercato del lavoro.

Le persone straniere che desiderano conseguire una forma-zione professionale di base in Svizzera devono avere il permesso di soggiorno necessario.

Se le persone in formazione provenienti da Paesi dell'UE - 27 o dagli Stati AELS presentano un contratto di tirocinio, ottengono un permesso di soggiorno. Per la Croazia valgono disposizioni transitorie particolari (si veda il link nel capitolo 6, Segreteria di Stato della migrazione SEM).

Il promemoria 205 "Migrazione" del CSFO propone informazioni dettagliate sui permessi necessari per poter iniziare una formazione professionale di base (si veda il link nel capitolo 6).

I frontalieri provenienti dagli Stati UE/AELS ottengono un permesso di lavoro se presentano un contratto di tirocinio. I frontalieri provenienti da Paesi terzi sono ammessi a una formazione professionale di base in Svizzera solo in via eccezionale.

I rifugiati riconosciuti (permesso B) e le persone ammesse provvisoriamente (permesso F) possono conseguire una formazione professionale di base se viene fatta domanda presso l'ente cantonale preposto al mercato del lavoro. A determinate condizioni i richiedenti d'asilo (permesso N) e i sans-papiers possono ottenere un permesso di soggiorno per la durata della formazione professionale.

Gli stranieri residenti in Svizzera in possesso di un permesso di dimora C possono intraprendere una formazione professionale di base senza autorizzazione da parte della polizia degli stranieri.

INFO


Persone in formazione provenienti dai Paesi dell'UE e dagli Stati AELS.

Frontalieri.

Rifugiati/richiedenti d’asilo/sans-papiers.

Persone in formazione con permesso di dimora C.